La Corte // LOGO

LINDA LIEBERMAN
A Sea of Awareness

Gli scatti in bianco e nero della fotografa scozzese Linda Lieberman e l'intensità con la quale l'artista affronta la tematica del rapporto tra essere umano e natura generatrice offrono un potente stimolo al dibattito intellettuale circa la consapevolezza degli effetti sull'ambiente dei nostri gesti quotidiani e ci esortano ad assumere comportamenti virtuosi a salvaguardia del nostro ecosistema e del nostro stesso avvenire.
Il focus del progetto espositivo è rivolto al tema dell'utilizzo incauto delle risorse naturali e dei beni comuni, in particolare dell'acqua, elemento da cui è nata la vita sul nostro pianeta e il cui consumo irresponsabile sta mettendo a rischio la sopravvivenza dei nostri ecosistemi e la nostra stessa esistenza.
La donna e le creature del mare rappresentano il cuore della mostra, come in un doppio inno alla vita: negli scatti “viscerali e intensi” di Linda il ventre materno e l'acqua, dai quali tutto ha avuto origine, sono indissolubilmente legati come parte di uno stesso destino.
La sua fotografia richiama la scultura, i corpi di donna ritratti nei suoi bianco e nero sono armoniosamente vestiti, ornati e talvolta imprigionati da pesci, crostacei e uova, simbolo della creazione.
L'uovo, il ventre della donna, lo stesso oceano sono il nostro guscio: gli scatti, allo stesso tempo immediati e impegnativi, sfidano lo spettatore ad una più profonda comprensione delle fragilità dell'ambiente che ci circonda, perché queste rappresentano le nostre stesse debolezze. Linda Lieberman è una fotografa e scultrice scozzese che vive e opera da molti anni a Londra. Il suo lavoro trae ispirazione dai continui cambiamenti subiti dall'ambiente e dall'ecosistema del nostro pianeta e fin dall'inizio del suo percorso artistico Linda ha lavorato costantemente alla ricerca ed alla esplorazione di nuove direzioni stilistiche. Le sue immagini in bianco e nero ci seducono come in una poetica conversazione visiva tra il mare, luogo in cui la vita ha avuto inizio, e la mutevole interazione dell'uomo con il mondo naturale. “Per l'ecologia della nostra esistenza non possiamo ignorare il nostro nutrimento sociale, spirituale, economico e politico”.

Simona Cavaliere

///

Scottish photographer Linda Lieberman's solo show explores and stimulates social, economic and environmental sustainability towards more respectful and environmentally-aware behaviour. Linda creates intense black and white sculpture-like images peering into the indissoluble bond between nature and man, drawing inspiration from the constant climate change and the dramatic challenges nature faces. The event focuses on our careless use of natural resources and common goods, specifically water, where life began and whose waste is threatening our planet as well as our future. Linda's powerful images instigate the cultural debate on the awareness of how our everyday actions affect the environment and urge us to seek respect and deeper understanding.
Woman is sea and the sea is woman: Linda photographs woman as the sea, the softness of the sea foam, the curves of the waves, the jagged edges of fish become one with the body of a woman. She shows us the special relationship between the sea and woman. Woman is the creator of life, the feeder of the world, the comforter - she gives and gives and gives, just as the sea is evolution, giving generously and unendingly.
“Ecologically man cannot ignore what feeds him socially, politically, economically”

Jean Matranga